Riciclo: Qualche idea per aiutare il mare!

#CleanSeas, l’iniziativa del Programma Ambiente delle Nazioni Unite che punta a mettere al bando la plastica monouso, ha lanciato una competizione nelle università.

I vincitori hanno ideato soluzioni creative per risolvere i più importanti problemi ambientali della nostra epoca.

Ecco quindi i quattro progetti premiati suddivisi per settore:

1. Settore comunicazione: premiato il progetto Tasini che crea borse riutilizzabili che sensibilizzano sulla necessità di non utilizzare più sacchetti monouso. Le borse sono contenute all’interno di un portachiavi a forma di animaletto marino, nell’intento di ricordarci sempre che sono loro ad essere messi in pericolo dal nostro uso sconsiderato della plastica. Inoltre sono realizzate in rPET riciclato e una sola permette di risparmiare circa 400 sacchetti di plastica all’anno.

Il loro motto è “Nothing that we use for 5 minutes should pollute our oceans for 500 years”.

2. Settore design: l’idea vincente è Eggxellent, posate e stoviglie creati con albumi di uova di scarto. Una nuova plastica ecologica che ricicla uno scarto molto utile.

3. Settore economia: Ecoboat, progetto ideato in Camerun che prevede uno schema di riciclo di bottiglie di plastica per creare canoe per i pescatori. Un progetto che risolve tre problemi principali nel paese: inquinamento, mancanza di barche per i pescatori e deforestazione.

4. Settore recupero: un progetto iperinnovativo che prevede l’uso di sistemi di telerilevamento per individuare rifiuti lungo le coste del Cile.

 

(fonte: http://www.repubblica.it; https://www.ecosost.it/)

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi