CAR-SHARING: Il futuro sarà totalmente elettrico!

Car2Go, leader mondiale nel settore del car-sharing a flusso libero, ha pubblicato un Libro Bianco che illustra le 5 principali ragioni per cui il carsharing elettrico ricopre un ruolo centrale nello sviluppo della mobilità elettrica.

Olivier Reppert, CEO di Car2Go, ha dichiarato in occasione Future Mobility Summit di Berlino, che il car-sharing completamente elettrico rappresenta un ambiente di collaudo ottimale per le auto elettriche. La tecnologia è sottoposta alla massima sollecitazione e dimostra la sua idoneità per l’uso quotidiano in condizioni reali. Le preziose conoscenze acquisite quotidianamente sono utili non solo per i costruttori di veicoli, ma anche per il “sistema globale di mobilità elettrica”, che comprende fornitori di energia elettrica, operatori di rete, produttori di batterie, istituti di ricerca, città e, naturalmente, gli utenti.

L’azienda è convinta che il futuro del carsharing sia elettrico, per questo ne promuovono lo sviluppo sistematico. Le flotte di carsharing completamente elettriche rafforzano ulteriormente gli effetti già positivi del car-sharing, ad esempio per quanto riguarda la qualità dell’aria nelle aree metropolitane. Inoltre, l’azienda mette a disposizione delle città un’ infrastruttura di ricarica

Car2Go gestisce attualmente flotte di carsharing completamente elettriche in tre location (Stoccarda, Amsterdam e Madrid) per un totale di 1.400 veicoli utilizzati da 365.000 clienti.

L’azienda è quindi uno dei maggiori fornitori al mondo nel settore del carsharing elettrico ed entro la fine del 2019 conta di introdurre, ad Amburgo, altre 400 auto elettriche.

La mobilità elettrica e il carsharing perseguono lo stesso obiettivo strategico ovvero quello di rendere le città un posto più pulito e migliore in cui vivere. Inoltre, nel Libro Bianco di Car2Go si può leggere che, secondo gli autori, la guida completamente elettrica è un’interazione di diversi elementi: dalla batteria all’esperienza del cliente, dalla rete elettrica all’infrastruttura di ricarica. Si tratta dunque di promuovere il sistema complessivo della mobilità elettrica.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi