Acqua e zucchero per aiutare le api!

Come è ben noto, le api sono insetti preziosi per la nostra sopravvivenza, rivestono infatti un ruolo fondamentale per la produzione di cibo, eppure per colpa dei pesticidi e dell’inquinamento sono sempre più a rischio. 

Per cercare di fermarne la scomparsa, l’Unione europea ha già messo al bando tre sostanze nocive, ma anche noi, singoli individui, possiamo fare qualcosa per aiutarle.

David Attenborough, documentarista, naturalista e divulgatore scientifico, ha spiegato, tramite la sua pagina Facebook, che in questo periodo dell’anno le api possono sembrare moribonde o morte, tuttavia non lo sono. Le api possono stancarsi e semplicemente non hanno abbastanza energia per tornare all’alveare, per cui spesso vengono scambiate per morte e gettate via. Se si trova un’ape stanca in casa, una semplice soluzione di zucchero e acqua la può aiutare a rianimarsi. Basta mescolare due cucchiai di zucchero semolato bianco con un cucchiaio d’acqua e mettere la soluzione in un cucchiaio che l’ape possa raggiungere.

Inoltre, è possibile contribuire alla sopravvivenza delle api, realizzando per loro delle casette con materiali di riciclo o piantando fiori specifici nel nostro orto, sul balcone o in giardino. Tra le piante e i fiori più apprezzati dalle api ci sono: Facelia, Calendula, Veccia, Lupinella, Trifoglio incarnato, Trifoglio alessandrino, Trifoglio resupinato, Erba medica, Coriandolo, Cumino, Finocchio annuale, Pastinaca, Aneto, Borragine, Rosmarino, Timo, Lavanda, Sulla, Girasole, Malva, Tagete, Grano saraceno, Meliloto officinale.

(fonte: https://www.greenme.it)

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi